NICOLA PANTANI | FRANCESCO GRANATA

nicola-pantani-francesco-granata
Venerdì, 8 Giugno, 2018 - 20:45

Nato a Rimini nel 1995, Nicola Pantani ha conseguito nel 2017 il diploma accademico di I livello con il massimo dei voti e la lode. È allievo di Enrico Pace e Igor Roma all’Accademia pianistica internazionale “Incontri col maestro” di Imola. Come solista è stato premiato in vari concorsi nazionali e internazionali ricevendo diversi riconoscimenti. Impegnato anche nella musica da camera, si dedica in particolare al duo con violoncello con Francesco Stefanelli e alla formazione di duo pianistico con Elisa Rumici.

Nato a Milano nel 1998, Francesco Granata si è diplomato in pianoforte al Conservatorio “G. Verdi” nel 2016 con il massimo dei voti, lode e menzione speciale sotto la guida di Alfonso Chielli. Ha frequentato numerose Masterclass, fra le quali, nel 2017, l’Internationale Sommerakademie del Mozarteum di Salisburgo con Andrea Lucchesini. Frequenta il corso di alto perfezionamento dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma, sotto la guida di Benedetto Lupo. Nel suo percorso, sin da giovanissimo, ha ottenuto importanti riconoscimenti, risultando primo assoluto in diversi concorsi e partecipando a varie trasmissioni radiofoniche e televisive.

 

Premio Venezia 2017
Sono ammessi a questa prestigiosa competizione, realizzata dalla Fondazione Amici della Fenice in collaborazione con la Fondazione Teatro La Fenice, solo pianisti diplomati con il massimo dei voti presso i Conservatori o gli Istituti musicali pareggiati. La giuria tecnica è composta dal direttore artistico del Teatro La Fenice e da cinque giurati designati dagli Amici della Fenice.

 

MODEST MUSORGSKIJ  (Karevo, 1839 – San Pietroburgo, 1881)

Quadri da un'esposizione
Promenade. Allegro giusto, nel modo russico; senza allegrezza, ma poco sostenuto
I.    Gnomus. Sempre vivo

Promenade. Moderato commodo assai e con delicatezza
II.    Il vecchio castello. Andantino molto cantabile e con dolore

Promenade. Moderato non tanto, pesante
III.    Les Tuileries (Dispute d’enfants après jeux). Allegretto non troppo, capriccioso
IV.    Bydło. Sempre moderato, pesante

Promenade. Tranquillo
V.    Ballet des poussins dans leur coque. Scherzino. Vivo leggiero
VI.    Samuel Goldenberg und Schmuÿle. Andante. Grave-energico

Promenade. Allegro giusto, nel modo russico, poco sostenuto
VII.    Limoges, Le marché. Allegretto vivo, sempre scherzando
VIII.    Catacombae: Sepulchrum Romanum. Largo Con mortuis in lingua mortua. Andante non troppo, con lamento
IX.    La cabane sur des pattes de poule (Baba Jaga). Allegro con brio, feroce
X.    La Grande Porte de Kiev. Allegro alla breve. Maestoso. Con grandezza

 

CLAUDE DEBUSSY (Saint-Germain-en-Laye, 1862 – Parigi, 1918)

Préludes, premier livre
I.       Danseuses de Delphes
II.      Voiles
III.     Le vent dans la plaine
IV.    Les sons et les parfums tournent dans l'air du soir
V.     Les collines d'Anacapri
VI.    Des pas sur la neige
VII.   Ce qu'a vu le vent d'Ouest
VIII.  La fille aux cheveux de lin
IX.    La sérénade interrompue
X.     La cathédrale engloutie
XI.    La danse de Puck
XII.   Minstrels

Seguici su

Fazioli Pianoforti s.p.a.  /  C.F. e P. IVA: IT 00425600939

credits: Representa