ALESSANDRO TAVERNA

Alessandro Taverna per Ritorno alla Musica
Giovedì, 18 Giugno, 2020 - 18:00

Indicato dalla critica musicale inglese come “successore naturale del suo grande connazionale Arturo Benedetti Michelangeli” (The Independent), Alessandro Taverna possiede una creatività musicale capace di “far sorgere un sentimento di meraviglia come una visita alla sua nativa Venezia”.
Si è imposto a livello internazionale con il Concorso Pianistico di Leeds nel 2009, dopo le significative affermazioni nei concorsi pianistici di Londra, Hamamatsu, il “Busoni” di Bolzano, il Premio Venezia, il Premio Arturo Benedetti Michelangeli: da allora la sua carriera ha conosciuto una costante crescita che lo ha portato ad esibirsi per le più importanti istituzioni musicali, come Musikverein di Vienna, Teatro alla Scala e Sala Verdi di Milano, Teatro San Carlo di Napoli, Teatro La Fenice di Venezia, Teatro Pavarotti di Modena, Auditorium Parco della Musica di Roma, Teatro Petruzzelli di Bari, Teatro Filarmonico di Verona, Wigmore Hall e Royal Festival Hall di Londra, Gasteig di Monaco, Konzerthaus di Berlino. Ha suonato come solista con orchestre quali Filarmonica della Scala, Münchner Philharmoniker, Royal Philharmonic, Kremerata Baltica, Minnesota Orchestra, Orchestra della Toscana, Orchestra di Padova e del Veneto, Filarmonica del Festival di Brescia e Bergamo, sotto la direzione di Lorin Maazel, Fabio Luisi, Riccardo Chailly, Daniel Harding, Michele Mariotti, Daniele Rustioni, Thierry Fischer, Pier Carlo Orizio, Alvise Casellati. Si è formato alla Fondazione Musicale S. Cecilia di Portogruaro, diplomandosi sotto la guida di Laura Candiago Ferrari col massimo dei voti, la lode e la menzione d'onore. Si è perfezionato all'Accademia Pianistica di Imola con Franco Scala, all’Accademia S. Cecilia di Roma con Sergio Perticaroli, alla Hochschule für Musik di Hannover con Arie Vardi e alla Lake Como Piano Academy. Nel 2012 ha ricevuto al Quirinale da Giorgio Napolitano il “Premio Presidente della Repubblica”, per meriti artistici e per la sua carriera internazionale.
All’attività concertistica affianca l’insegnamento presso la scuola di perfezionamento della Fondazione S. Cecilia di Portogruaro e al Conservatorio "Giuseppe Tartini" di Trieste.

Successore naturale del suo grande connazionale Arturo Benedetti Michelangeli

The Indipendent

FRYDERYK CHOPIN (Żelazowa Wola, 1810 – Parigi, 1849)
Andante spianato e grande polacca brillante, in mi bemolle maggiore, op. 22

FRANZ LISZT (Raiding, 1811 – Bayreuth, 1866)
Isoldes Liebestod aus Tristan und Isolde S. 447
Trascrizione per pianoforte dall'opera di Richard Wagner (Lipsia, 1813 – Venezia, 1883)

CLAUDE DEBUSSY (Saint-Germain-en-Laye, 1862 – Parigi, 1918)
L’Isle Joyeuse

IGOR STRAVINSKIJ (Lomonosov, 1882 – New York, 1971)
Trois mouvements de Petrouchka:
- Danse Russe
- Chez Petrouchka
- La Semaine grasse

Seguici su

Fazioli Pianoforti s.p.a.  /  C.F. e P. IVA: IT 00425600939

credits: Representa