Profilo

FAZIOLI produce pianoforti a coda e da concerto dal 1981, anno in cui l'azienda venne fondata per iniziativa di Paolo Fazioli, ingegnere e pianista. Passione per la musica e competenza scientifica, grande abilità artigianale, continua ricerca tecnologica e severa selezione dei materiali sono i requisiti necessari per produrre un pianoforte Fazioli.
FAZIOLI rifiuta ogni logica produttiva di tipo industriale e persegue l’obiettivo di una qualità senza compromessi.
La fabbrica si trova a Sacile, in provincia di Pordenone (60 Km a nord-est di Venezia), in una zona che vanta un'antica e prestigiosa tradizione nell'arte della lavorazione del legno.

STORIA

la storiaLa storia dell’azienda è caratterizzata da un crescendo di successi, dalle prime esposizioni internazionali all’acquisizione di importanti rivenditori a livello mondiale, dalle vendite presso i più prestigiosi teatri del mondo alle sempre più strette collaborazioni con celebri artisti che richiedono i pianoforti Fazioli in esclusiva per i loro concerti. Fra loro non si possono non ricordare la grande pianista Angela Hewitt e il leggendario jazzista Herbie Hancock.
[FAZIOLI: La Storia – download PDF]

PRODUZIONE

Fazioli / produzioneLa produzione si orienta oggi sui 140 pianoforti all’anno che raggiungono, oltre al mercato europeo e nord americano, anche Cina, Russia, estremo Oriente, Sud America e diversi Paesi emergenti. La collezione consiste di sei modelli di pianoforti, che si distinguono per le diverse lunghezze, dal quarto di coda F156 ai grancoda da concerto F278 e F308. Ai modelli standard, è possibile applicare ogni tipo di variante estetica su richiesta del cliente (collezione Art Case e Design).
L’azienda impiega attualmente uno staff di 50 persone. I tecnici FAZIOLI costituiscono un team altamente specializzato che lavora con la passione e la competenza di chi è coscientemente impegnato nella costruzione di un oggetto unico e prezioso, destinato al mondo dell’arte. L’intero processo costruttivo, dalla formatura del fasciame al prodotto finito, dura circa due anni e, come ci piace ribadire, richiede competenza tecnologica, grande abilità artigianale, una severa selezione dei materiali e una continua ricerca scientifica. Tutti questi aspetti, che puntano ad una qualità senza compromessi e sono quindi ben più importanti di un solo "passato di tradizione", sono associati ad una cura maniacale per i dettagli e vanno a costituire i tratti distintivi dei nostri pianoforti.

ISTITUZIONI

Fazioli / istituzioniIl successo di quello che non è più soltanto un marchio autenticamente “made in Italy”, ma è ormai considerato un vero e proprio brand, è sancito dalla presenza dei pianoforti FAZIOLI presso le più importanti istituzioni al mondo per l’alta formazione pianistica. Recentemente la celebre Juilliard School di New York, ha acquistato un grancoda FAZIOLI, rompendo un monopolio che da più di 80 anni la legava all’acquisto di strumenti provenienti da un altro storico marchio.
I pianoforti FAZIOLI spiccano anche sui palchi del Teatro La Fenice e del Palace of Arts di Budapest, del Beijing Grand Theatre e della Colburn School, nonché nelle aule del Conservatorio di Parigi e dell’Università di Vienna, Graz e Salisburgo…. Per citare solo alcune tra le centinaia di istituzioni nel mondo che posseggono pianoforti FAZIOLI.

CONCORSI

Fazioli / concorsiOltre alle tante competizioni che richiedono in esclusiva il pianoforte FAZIOLI, vanno ricordati gli importanti concorsi internazionali che offrono ai candidati la scelta fra diversi marchi, incluso FAZIOLI, come lo “Chopin” di Varsavia, il “Tchaikovsky” di Mosca, l’“Honens” di Calgary, il “Franz Liszt” di Utrecht. A luglio 2016, il grancoda FAZIOLI è stato presente per la prima volta anche al prestigioso Concorso di Sydney, dove ha riscosso enorme successo. Nel maggio 2017, grande è stata la soddisfazione di veder premiati al concorso “Arthur Rubinstein” di Tel Aviv tutti e tre i candidati finalisti che hanno condotto tutte le prove della competizione sul pianoforte Fazioli: il primo premio è andato infatti al 21enne polacco Szymon Nehring e il secondo al 25enne rumeno Daniel Ciobanu. Il 28enne finalista Yevgeny Yontov, si è comunque aggiudicato il premio come miglior pianista israeliano e per la musica da camera.

ETICA E CERTIFICAZIONI

Fazioli / etica e certificazioniL’azienda FAZIOLI ha anche un’anima “green”. Già dal 2011, grazie all'impianto fotovoltaico installato sul tetto dello stabilimento, viene prodotto un terzo del fabbisogno energetico della fabbrica. Questo porta al risparmio di circa una tonnellata di CO2 per ogni pianoforte prodotto. Ciò significa risparmiare all'ambiente una quantità di anidride carbonica doppia rispetto al peso di ogni strumento costruito. Tutte le fasi della produzione vengono costantemente controllate sotto il profilo di possibili emissioni inquinanti. I legni impiegati per la realizzazione degli strumenti provengono esclusivamente da fornitori certificati che garantiscono di seguire comportamenti etici nella gestione delle foreste. L'azienda dispone della certificazione internazionale di qualità ISO-9001.

IL PIANOFORTE DEL FUTURO

Storicamente concentrata sugli aspetti tecnologici, produttivi e creativi - come riportato da “The Economist”, un’azienda che quasi quarant’anni fa neppure esisteva, è oggi ritenuta un esempio virtuoso per il proprio impegno nella ricerca, nel rinnovamento e nella valorizzazione del proprio prodotto: un pianoforte che guarda sempre al futuro. Ogni giorno FAZIOLI guarda alle nuove sfide come ad un’opportunità di crescita: occasioni per scrivere un ulteriore capitolo di quella storia del pianoforte che certo non si intende “tradire”, ma semmai portare avanti con curiosità ed ingegno.

Seguici su

Fazioli Pianoforti s.p.a.  /  C.F. e P. IVA: IT 00425600939

credits: Representa